el tenebrozo

sabato 12 agosto 2017

La grande fuga dal caldo

In queste ore il caldo torrido sembra aver allentato la presa sullo stivale, anzi proprio in queste ore al nord addirittura si stanno verificando anche disagi a causa del maltempo, ma la scorsa settimana io ho dormito pochissime ore a notte e bevuto più di 5 lt di acqua al giorno.
Il rientro dalle ferie è stato veramente tosto, ma il risvolto positivo lo trovo sempre bastano pochi euro di benza e via a filo di gas.

Presa la direzione che porta verso l'appennino incrocio un cyborg che cavalca un'astronave bianca (penso che quell'aggeggio è come quello che qualche giorno prima ha ritirato un mio carissimo amico di Livorno), il cyborg fa inversione mi affianca e tira su la visiera, li mi accorgo che è proprio Flavio il livornese; a questo punto gli propongo di fare strada insieme e lui accetta.



Strada facendo faccio una piccola deviazione ed arriviamo all'eremo di calomini, posto magnifico, situato a ridosso di uno strapiombo roccioso e scavato quasi interamente nella roccia.




(sotto lo strapiombo)


 (la sorgente sorte fuori dalla roccia)

Dopo aver bevuto acqua freschissima ed aver ammirato la bellezza di questo posto rimontiamo in sella alla volta di Fornovolasco, dove al barrettino in piazza ritroviamo dei local che fanno gli onori di casa e praticamente ci fanno fare il tour dei bar dalla Garfagnana.

 (i local)





 (birra, amici e motociclette.... approved!!!)


 Domenica invece delle due ruote ho preso le quattro per frescheggiare in famiglia.

 (prove tecniche di camminata)







 (costruzioni di dighe)

 (tutti a mollo)


 (l'acqua mette fame)





 A volte basta veramente poco per stare bene, basta vivere semplicemente, il resto viene da sè.



venerdì 21 luglio 2017

MV Agusta 125 gran turismo lusso


Il tempo passa, dai importanza ad alcune cose mentre altre ti rimangono in mente e non riesci a portarle avanti, un esempio è la 125 gtl che 21 anni fà restaurammo con mio padre.
In quel periodo si girava moltissimo, finalmente potevo guidare le moto e seguire mio padre nei vari raduni o semplicemente girovagando a zonzo ai piedi degli Iblei.
Poi per motivi professionali lasciai Vizzini, ho tirato su famiglia e mio padre per motivi di salute non può montare in sella, con tutte queste premesse due giorni fà mi è scattata la molla del "do it": è stato un impulso, ho raccattato un paio di chiavi ed un cacciavite ed in sequenza ho pulito il carburatore, controllato candela e scintilla, registrato la catena, controllato che il serbatoio fosse pulito, messo un pò di benzina e dato due scalciate, dico due!!!
Gli scoppi della combustione mi entusiasmano, regolo la carburazione alla meglio e via a filo di gas........












Girando per le campagne Vizzinesi abbracciato dai colori di un tramonto di metà luglio sono tornato indietro nel tempo, casa è il posto dove decidi di vivere, casa è sempre il luogo dove sei nato.



martedì 11 luglio 2017

Mongol rally 2017 - Honey moon + Guido Team


Vi ricordate il cartoon di Hanna Barbera che raccontava le avventure dei partecipanti alla folle Wacky Race, quella in cui il cattivissimo Dick Dastardly, insieme al fido cane Muttley cercavano con ogni mezzo di raggiungere il traguardo prima degli altri partecipanti? É difficile da credere, ma nella realtà esiste qualcosa di forse ancora più folle e si chiama Mongol Rally! Il Mongol Rally, giunto ormai alla quarta edizione, parte da Londra, dal circuito di Goodwood e finisce nella sperduta Ulaan Baatar, capitale della Mongolia.
Con orgoglio fraterno supporto Claudio la sua fresca sposa e Guido che tra pochi giorni prenderanno parte alla 13^ edizione del Mongol rally;  da un paio di anni a questa parte si sono gettati a capofitto nella preparazione di questa sfida.
Mancano pochi giorni alla partenza verso il circuito di Goodwood in Inghilterra e i miei amici stanno risolvendo le ultime beghe burocratiche ma sono fiduciosi che sarà un successo ed io lo sono ancor di più conoscendo le gesta di questo team!!!

Claudio a sinistra, la bella Paola a destra e + Guido in mezzo,
posano fieri coccolando la loro "casa" dei prossimi 15000 Km

 Dopo aver recuperato questo 128 Fiat con motore 1000cc superquadro, una profonda revisione alle parti meccaniche è stata effettuata nella cascina dietro casa di Claudio 
(un luogo di culto dove negli ultimi 20 anni i sacrifici al Dio della velocità sono stati numerosi).

I pistoni serigrafati sono il giusto 
equilibrio tra potenza, velocità e suoprstizione.

 Allestimento rally per questo 128

 Una ventola aggiuntiva cosi può accompagnare solo.


Il cerchio oro è pura poesia!!!

Hurry up the road calling

Figo avere gli amici sul giornale e non per fatti di cronaca,
in bocca al lupo ragazzi!!!




martedì 4 luglio 2017

Road Crew party 2017


Ore 17.30 benzinaio di Varenne (Lecco), con il pieno d'entusiasmo per il meeting appena archiviato, Massimo, il baffo, Daniele ed io ci fiondiamo verso Sud, una noiosa e caldissima A1 è il biglietto da pagare per poter accedere fieri e "quasi" in tempo per il party nel bosco della ROAD CREW FIRENZE; ho scritto quasi perchè tra una tappa imprevista e l'A1 chiusa tra Barberino e Calenzano il nostro atterraggio è avvenuto intorno a mezza notte e mezza.



Ovviamente i due giorni di strada si sono fatti sentire al nostro arrivo, ma la voglia di fare festa, l'accoglienza strepitosa e gli amici che non vedi tutti i giorni hanno fatto si che la notte passasse senza sentire il bisogno di "cadere in branda".
Ovviamente dopo una giornata con la macchinetta al collo in stile giapponese in gita mi aveva esaurito anche l'ultima goccia di voglia...........
........forse però è meglio cosi mi son goduto a pieno la situazione.
La mia voglia di rubare scatti è risorta la mattina e cosi ho del materiale valido da tirare fuori!



Già all'alba il villaggio si anima, chi deve fare strada vuole sfuggire al caldo torrido.


 ovviamente c'è tempo per chi la presa grossa 
anche quest'anno




Lo swingarm di Alessino mi piace sempre di più! 

 Peppe e Luciano ormai non si perdono un party in Toscana

 Flat Power by Gianni

PG's Ironhead






Astryd e Nicola sono pronti per tornare a nord

 Diego invece si prepara per puntare verso Roma



It's time to kick!!!

 Ragno col sorriso sotto il baffo 
a prima scalciata governa il suo shovel

 Coci abbraccia la religione di LoserRules
"style alway pays back"

 un servizio gratuito di trasferimento moto
è stato offerto dalla crew per chi combatteva 
con un forte mal di testa

 Andrea in sella sempre impeccabile....
....anche dopo notti insonni

 direttamente dallo zombie chopper run

 Cosmo and friend

 Andrea del registro Shovel e signora 

 Filippo HCES


 Giorgio del registro Shovel ne ha messi a nanna parecchi!

 il fratello Zank e Barbara 
Love u!!!

 Andrea del team Pavese

E' tempo di saluti

 anche per chi come Christian Chopperlab
viaggia in K

Roman lovers

il meraviglioso knuck di Stefanhead

Camo from Rome

Fil's pan Heavy power

Un altra pagina volge al termine, il viaggio continua.....

SUPPORT YOUR
LOCAL
BLOGGER